Progetto Uomo qui e ora – 04 Luglio

Progetto Uomo qui e ora – 04 Luglio

Viviamolo insieme.

“Sarà solo.
Dove altro, se non nei nostri punti comuni,
possiamo trovare un tale specchio?”

“E la mia che identità sarebbe?”.
– Non senti che ci sei, dentro e fuori, e che stai bene?
“Perché mi sento figlia con te come padre?”.
– L’hai sperimentato, vero? Questo è un passaggio,
un evento che ci fu e ha lasciato traccia in te.
“Che mi ha fatto sentire che ci sono
ed esisto come persona, e che posso sentire?”.
– L’evento è l’incontro di te con te, esistente.
Il concetto di identità, a cosa ti serve,
se non passa per l’esperienza d’essere viva?
Cosa serve accumulare soldi, immagine,
avere un’auto bella o un successo…
come hai cercato di fare nel desiderio e nei fatti,
quando poi non ti senti esistente e viva?
“Rimango senza parole. Mai successa una cosa così.
Mi sento vuota, eppure sto bene. Incredibile”.
– Bella mia, il cervello come può vivere senza il cuore?
Si può star bene ascoltando il pulsare del cuore,
gustando il respiro che entra ed esce,
e un paio di braccia che avvolgono
e danno l’appartenenza, che forse ti manca.
Non si vive di soli pensieri. Ti pare?
“Tu sei proprio il padre che mi manca”.                                                            

                                                                                                Gigetto

Torna su

Corso per Istruttori MOM – Meditazione di Consapevolezza Orientata alla Mindfulness 3° edizione.

Corso avanzato di studio e scrittura di un libro in ambito scientifico, filosofico e spirituale

Crescere insieme serenamente – parent training gratuito

Bonding Group con Ramon Vega residenziale dal 6 all’8 maggio 2022 Attivato

SOSTIENI FONDAZIONE PROGETTO UOMO CON IL
5 PER MILLE

Sostenere la Fondazione Progetto Uomo con il 5 per mille è molto semplice: basta firmare nell’apposito riquadro, e riportare nello spazio il codice fiscale 01040310250
Le scelte di destinazione dell’8 per mille e del 5 per mille dell’IRPEF non sono in alcun modo alternative fra loro e possono, pertanto, essere espresse entrambe.