Progetto Uomo qui e ora – 14 maggio

Progetto Uomo qui e ora – 14 maggio

Viviamolo insieme.

 “Una bimba riceve il David”
Emma, 12 anni, sul palco,
figlia dello sceneggiatore di Figli,
Mattia Torre,
morto di cancro a 47 anni.
Parla al posto della madre,
silenziosa,
tenendo in mano il David di Donatello,
vinto dal padre.

“Bravo, papà”.

Due parole.
Contengono l’assenza del padre,
l’anima sua d’artista sensibile,
la lunga lotta nella malattia,
l’intensa relazione affettiva,
lo stupore del linguaggio paterno,
la semplicità delle parole vere,
libere,
il vuoto da riempire.
“Grazie ai medici e agli infermieri,
che non fanno volar via le persone”.
Il contrappunto, grazia a lei
non concessa nell’intenso bisogno d’amore.
Senza relazioni così,
la vita non ha senso,
ma con tale legame d’amore,
la vita può continuare.
Grazie Emma, sei grande!

Gigetto

Torna su

Corso per Istruttori MOM – Meditazione di Consapevolezza Orientata alla Mindfulness 3° edizione.

Corso avanzato di studio e scrittura di un libro in ambito scientifico, filosofico e spirituale

Crescere insieme serenamente – parent training gratuito

Bonding Group con Ramon Vega residenziale dal 6 all’8 maggio 2022 Attivato

SOSTIENI FONDAZIONE PROGETTO UOMO CON IL
5 PER MILLE

Sostenere la Fondazione Progetto Uomo con il 5 per mille è molto semplice: basta firmare nell’apposito riquadro, e riportare nello spazio il codice fiscale 01040310250
Le scelte di destinazione dell’8 per mille e del 5 per mille dell’IRPEF non sono in alcun modo alternative fra loro e possono, pertanto, essere espresse entrambe.