Progetto Uomo qui e ora – 14 Settembre

Progetto Uomo qui e ora – 14 Settembre

Viviamolo insieme.

“Qui insieme, come un uomo parte di un tutto,
con il suo contributo da offrire”.

“Ho un pensiero fisso che mi tormenta
– Continuamente, mi dilacera, mi rovina…”
– Non m’interessa qual sia questo pensiero.
Adesso ce l’hai in giro per testa?
“Sì, è là, ma mentre ti parlo non lo sento”.
– Interessante! Sentire non è pensare. Dunque?
“Mi prendi in giro?” – No, accidenti a te, è serio.
“Vuoi dire che quando sento, non ci penso?”.
– Certamente, me lo hai detto tu. Quindi?
 “Devo sentire e pensare quindi ad altro”.
– Ti rompo la testa. Tu nondevi’ niente. ‘Puoi!’
“Ancora mi prendi in giro?”. – Sia mai! È serio.
L’amico resta senza parole e mi guarda fisso.
– L’uso del verbo ‘devo’ fa parte della stessa
costrizione del pensiero fisso. Mentre invece
‘puoi’ cambiare il pensiero in qualcosa che piace.
‘Puoi’ pensare ad altro e cambia tutto,
e non finisci più stritolato dal ‘devi’.
“Non so perché, mi sento un po’ meglio”.
– Sono convinto. Sei uscito dalla prigione del ‘devi’!
Hai aperto la porta del ‘posso’ pensare e sentire altro.
“Mi stai ancora prendendo in giro?”
– Sì, accidenti a te, vedi che così ‘puoi’ pensare altro.

                                                                              Gigetto

Torna su

Corso per Istruttori MOM – Meditazione di Consapevolezza Orientata alla Mindfulness 3° edizione.

Corso avanzato di studio e scrittura di un libro in ambito scientifico, filosofico e spirituale

Crescere insieme serenamente – parent training gratuito

Bonding Group con Ramon Vega residenziale dal 6 all’8 maggio 2022 Attivato

SOSTIENI FONDAZIONE PROGETTO UOMO CON IL
5 PER MILLE

Sostenere la Fondazione Progetto Uomo con il 5 per mille è molto semplice: basta firmare nell’apposito riquadro, e riportare nello spazio il codice fiscale 01040310250
Le scelte di destinazione dell’8 per mille e del 5 per mille dell’IRPEF non sono in alcun modo alternative fra loro e possono, pertanto, essere espresse entrambe.