Progetto Uomo qui e ora – aprile 17

Viviamolo insieme.

“Vivi a noi stessi e agli altri”

La mattina presto corsero al sepolcro per sistemare

il suo cadavere, deposto nel sepolcro in modo spiccio,

pur in luogo decente e ben serrato con la pietra.

Donne. Donne, per amore, meno codarde dei maschi.

Sorpresa. Pietra rotolata. Sepolcro vuoto. Teli sgonfiati.

Il corpo steso e coperto di lini s’era volatilizzato,

lasciando tutto come era stato accudito e curato.

La più cocciuta e impaziente, Maria di Magdala, pensò

al ladro del corpo, disposta ad affrontarlo. Rubato, perché?

Dopo qualche minuto, ecco un uomo: né ladro,

né ortolano, né altro intravisto tra le lacrime.

Lui, Gesù di Nazaret, il suo amato maestro,

che chiama lei per nome – “Maria” – e le chiede

di annunciare al mondo che Lui è vivo,

e vuole re-incontrare la gente con cui visse.

L’annuncio più rivoluzionario della storia umana:

la morte è vinta, dopo la morte essa continua,

in un attimo diventa Vita Eterna, quella divina.

E’ “Domenica di Pasqua”, dà nome a ogni domenica,

le 24 ore che si vivono per agganciare la Vita Eterna.

                                                                        Gigetto

Torna su

2° CORSO DI ALTA FORMAZIONE La supervisione professionale nei contesti di lavoro terapeutici ed educativi

Gestire lo stress, l’ansia, la sofferenza fisica e psicologica con la mindfulness.

Corso per Istruttori MOM – Meditazione di Consapevolezza Orientata alla Mindfulness 3° edizione.

Corso avanzato di studio e scrittura di un libro in ambito scientifico, filosofico e spirituale

SOSTIENI FONDAZIONE PROGETTO UOMO CON IL
5 PER MILLE

Sostenere la Fondazione Progetto Uomo con il 5 per mille è molto semplice: basta firmare nell’apposito riquadro, e riportare nello spazio il codice fiscale 01040310250
Le scelte di destinazione dell’8 per mille e del 5 per mille dell’IRPEF non sono in alcun modo alternative fra loro e possono, pertanto, essere espresse entrambe.