Progetto Uomo qui e ora – aprile 23

Viviamolo insieme.

“Vivi a noi stessi e agli altri”

La Pasqua è passaggio, dalla morte alla vita.

Chi incontrò Gesù di Nazaret che “stava su, davanti”,

lo vide prima morire inchiodato in croce,

lo contemplò impotente come cadavere, poi

lo vide mostrare il suo corpo unico, che è e sta.

“Conserva le ferite dei chiodi, lo squarcio al petto,

lo mette in risalto, lo fa vedere e stropicciare”.

La sua storia di vita passata tutta concentrata là,

nella feroce auto tortura subita tre giorni prima.

Lo stato di risorto non distrugge la sua storia,

non brucia l’identità del “morto crocifisso”,

non “diventa infinito” (solo Dio lo è), ma

“è e sta nel punto eterno”, con la sua vita

di 37.nne di morte violenta e tutta la sua vicenda

umana impossibile da eliminare. C’è e sta!

                                                                        Gigetto

Torna in alto

Corso intensivo: Meditazione e personalità MEP -1

La prevenzione dell’aggressività a danno degli operatori sanitari: indicazioni e strumenti

Gestire lo stress, l’ansia e la sofferenza con la mindfulness.

Corso intensivo: MEP – 2 Meditazione e personalità: la crescita personale

SOSTIENI FONDAZIONE PROGETTO UOMO CON IL
5 PER MILLE

Sostenere la Fondazione Progetto Uomo con il 5 per mille è molto semplice: basta firmare nell’apposito riquadro, e riportare nello spazio il codice fiscale 01040310250
Le scelte di destinazione dell’8 per mille e del 5 per mille dell’IRPEF non sono in alcun modo alternative fra loro e possono, pertanto, essere espresse entrambe.