Progetto Uomo qui e ora – maggio 22

Viviamolo insieme.

“Vivi a noi stessi e agli altri”

Maggio ha a capo-mese il giorno del lavoro.

Per quanto strano possa sembrare, 

sono occorsi venti secoli per dar valore

al “figlio del carpentiere”, quindi Giuseppe

“carpentiere”, diventato titolare del giorno.

Fatto sta che nel mondo greco/romano

la manualità era ritenuta servile, da schiavi,

mentre nella Bibbia l’uomo è creato da un artista,

dalle mani lavoranti di Dio, quale “vasaio”.

Gesù di Nazaret, “carpentiere”, ha portato

nei suoi discorsi, anche economici, pratiche

di lavoro corrente e ha fatto un grande

lancio spirituale sul pane, pane di vita, vita divina,

poiché la madre Maria passava le giornate

a lavorare sulla farina/pasta e fare il pane.

L’evangelo di Gesù è corporeo, lavorativo, materiale.

Coglie in contropiede ogni aereo intellettuale.

                                                                        Gigetto

Torna su

2° CORSO DI ALTA FORMAZIONE La supervisione professionale nei contesti di lavoro terapeutici ed educativi

Gestire lo stress, l’ansia, la sofferenza fisica e psicologica con la mindfulness.

Corso per Istruttori MOM – Meditazione di Consapevolezza Orientata alla Mindfulness 3° edizione.

Corso avanzato di studio e scrittura di un libro in ambito scientifico, filosofico e spirituale

SOSTIENI FONDAZIONE PROGETTO UOMO CON IL
5 PER MILLE

Sostenere la Fondazione Progetto Uomo con il 5 per mille è molto semplice: basta firmare nell’apposito riquadro, e riportare nello spazio il codice fiscale 01040310250
Le scelte di destinazione dell’8 per mille e del 5 per mille dell’IRPEF non sono in alcun modo alternative fra loro e possono, pertanto, essere espresse entrambe.