Progetto Uomo qui e ora – maggio 23

Viviamolo insieme.

“Vivi a noi stessi e agli altri”

Il Maestro Gesù, con mani da carpentiere,

cava fuori da cuore e bocca una parabola:

“Vai a lavorare nella mia vigna, invece di stare

in piazza a battere il tempo con l’ozio”.

La paga, per primi e ultimi, sarà uguale.

Un colpo allo stomaco per i primi al mattino.

Ma un colpo allo stomaco viene pure oggi,

secondo le logiche del merito e soldi.

In America e in Italia (Lombardia e Veneto),

migliaia di persone con lavoro fisso e sicuro

decidono di mettersi in strada su camper,

o di tornare a coltivarsi l’orto e stare in disparte,

via dal lavoro, a volte anche ben retribuito,

perché giunti a vita disumana, seguendo

i numeri di prodotto che ingoiano la vita,

e tra l’altro rendono il salario inadeguato.

Per la vita il trattamento soldi passa

in secondo luogo e si preferisce un lavoro,

forse precario, ma decisamente più umano.

                                                                        Gigetto

Torna in alto

Corso intensivo: Meditazione e personalità MEP -1

La prevenzione dell’aggressività a danno degli operatori sanitari: indicazioni e strumenti

Gestire lo stress, l’ansia e la sofferenza con la mindfulness.

Corso intensivo: MEP – 2 Meditazione e personalità: la crescita personale

SOSTIENI FONDAZIONE PROGETTO UOMO CON IL
5 PER MILLE

Sostenere la Fondazione Progetto Uomo con il 5 per mille è molto semplice: basta firmare nell’apposito riquadro, e riportare nello spazio il codice fiscale 01040310250
Le scelte di destinazione dell’8 per mille e del 5 per mille dell’IRPEF non sono in alcun modo alternative fra loro e possono, pertanto, essere espresse entrambe.