Progetto Uomo qui e ora – maggio 3

Viviamolo insieme.

“Vivi a noi stessi e agli altri”

Il lavoro può e deve essere come lo sviluppo

di un rosaio, momento di crescita e occupazione

creativa del tempo, come dichiara il padrone

della vigna che esce alle cinque del pomeriggio

e trova sfaccendati in piazza: di corsa a lavorare!

Amore per il lavoro, amore per la vigna, amore

per l’autonomia di vita in famiglia del lavorante.

Infatti dà agli ultimi il reddito dei primi.

Utopia da una parte e rifiuto della parità dall’altra?

Ingiustizia da una parte e cittadinanza nuova dall’altra?

Nella diversità, il bisogno di lavoro non è pari per tutti?

Che senso ha arrabbiarsi davanti a un rosaio, 

che presenta lo stesso tipo di rosa, l’identico profumo,

pur di grandezze, rami e collocazioni diverse?

Lavorare tutti e produrre tutti qualcosa è il senso.

                                                                        Gigetto

Torna in alto

LABORATORIO ESPERIENZIALE DI BONDING PROCESS PER PROFESSIONISTI DELLE RELAZIONI DI CURA

Giovani Hikikomori: approcci inclusivi, un passo alla volta

Corso intensivo: Meditazione e personalità MEP -1

La prevenzione dell’aggressività a danno degli operatori sanitari: indicazioni e strumenti

SOSTIENI FONDAZIONE PROGETTO UOMO CON IL
5 PER MILLE

Sostenere la Fondazione Progetto Uomo con il 5 per mille è molto semplice: basta firmare nell’apposito riquadro, e riportare nello spazio il codice fiscale 01040310250
Le scelte di destinazione dell’8 per mille e del 5 per mille dell’IRPEF non sono in alcun modo alternative fra loro e possono, pertanto, essere espresse entrambe.