Le professioni di cura nelle RSA.

Quando
dal 19 Aprile 2024
al 29 Novembre 2024
Dove
Conegliano Veneto Sala meeting Hotel Cristallo Corso G. Mazzini n. 45
Partecipanti
20
CONDIVIDI

CORSO DI ALTA FORMAZIONE: Strumenti e tecniche per lavorare con la persona anziana, la famiglia e l’équipe di cura.

Obiettivi

  • Approfondire le conoscenze sugli aspetti fondamentali della presa in carico multiprofessionale della persona anziana in struttura
  • Fornire strumenti di intervento pratici
  • Promuovere il confronto tra figure professionali diverse

Destinatari

Assistenti sociali, Coordinatori sanitari, Coordinatori d’équipe, Dietisti, Educatori, Educatori professionali, Fisioterapisti, Infermieri professionali, Logopedisti, Medici, Psicologi, Psicoterapeuti, Terapisti occupazionali

Modalità di svolgimento:

Il corso si sviluppa in 6 lezioni in presenza che prevedono:

  • Aspetti teorici e metodologici del lavoro in RSA
  • Analisi in gruppo di casi portati dagli allievi
  • Confronto e discussione tra i partecipanti

Orario:

9.30-13.30 / 14.30-17.30

Docenti del corso:

Anna Franceschini è psichiatra, psicoterapeuta, libera professionista a  Treviso. E’ stata Direttrice dell’U.O. Dipendenze dell’APSS di Trento, e prima ha lavorato per l’AULSS 2 Marca Trevigiana, nel Dipartimento di Salute Mentale e poi nel Dipartimento per le Dipendenze di Treviso. Ha esperienza come formatrice ed è supervisore di equipe in comunità terapeutiche. Ha numerose pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali e internazionali  ed è stata relatrice a molteplici convegni locali e nazionali.  E’ Review Editor per Frontiers of Psychiatry, Editorial Board of Addictive Disorders. E’  Presidente  della Sezione Regionale Triveneto della società scientifica SITD, Società Italiana Tossicodipendenze.

Daniela Bonato – psicologa psicoterapeuta con formazione in neuropsicologia clinica, sessuologia clinica, ipnosi ericksoniana e EMDR. Dal 2013 al 2021 ha lavorato presso un Ente Locale I.P.AB. in particolare nei servizi diurni e residenziali per persone con decadimento cognitivo. Dal 2023 svolge supervisione e coordinamento del progetto ‘Casa che cura’ rivolto ai caregiver di persone non autosufficienti a domicilio, finanziato dalla Fondazione Cariverona. Attualmente nell’attività libero professionale si occupa di psicoterapia e consulenza sessuale rivolta a giovani, adulti e coppie; svolge progetti nelle scuole Primarie e Secondarie sui temi della sessualità; formazione in azienda ed eventi informativo-educativi rivolti alla cittadinanza.

Elisa Mencacci: Psicoterapeuta, tanatologa, perfezionata in bioetica e cure palliative. Docente presso il Master Death Studies &The end of Life, formatrice sui temi del fine vita e del lutto. Lavora in ambito geriatrico presso ISRAA (TV), e presso AISM di Padova seguendo pazienti e famiglie con SLA , in ambulatorio e a domicilio.

Laura Ceppi:   Psicologa, Psicoterapeuta, Neuropsicologa presso Polo Saronnese di Psicologia. Executive Phd Student Università Milano-Bicocca. Lavora presso Istituto La Provvidenza Onlus (VA) e Casa di riposo Gallazzi-VIsmara (MI). Collabora allo sviluppo e implementazione di progetti di ricerca e formazione sul tema dell’invecchiamento e delle terapie non farmacologiche in Italia e presso le case per anziani del Canton Ticino (CH).

Sara Sabbadin: Psicologa con formazione in neuropsicologia clinica, counseling psicologico e supervisione delle équipe terapeutiche ed educative. Dal 2017 lavora come psicologa presso l’IPAB La Pieve di Breganze (VI), con incarico prevalente presso il reparto residenziale protetto per demenze e disturbi del comportamento. Svolge attività di consulenza e formazione presso strutture residenziali e aziende e attività produttive sul tema dell’invecchiamento della forza lavoro e i bisogni dei lavoratori caregiver. Membro del gruppo di lavoro in Psicologia dell’Invecchiamento dell’Ordine degli Psicologi del Veneto, dal 2015 coordina un gruppo di intervisione inter-regionale per psicologi che lavorano in strutture residenziali. Svolge progetti di formazione e sostegno psicologico a familiari caregiver nel territorio trevigiano e vicentino.  

Valentina Molteni: Psicologa e psicoterapeuta formata in psicoterapia ad orientamento cognitivo-costruttivista presso il Centro di Terapia Cognitivo di Como. Consulente presso Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi onlus di Lecco. Fondatrice della cooperativa sociale GInCO (Gruppo Invecchiamento Consapevole) onlus. Esperta in terapie non farmacologiche per i disturbi neurocognitivi e inattività di supervisione alle équipe nei contesti di cura.

Serena Tordo: assistente sociale presso Istituto la Provvidenza Onlus. Si occupa della gestione ingressi RSA ed in Hospice, pratiche burocratiche ed amministrative in merito al ricovero degli ospiti (ADS, esenzioni, invalidità, ecc.). Colloqui di orientamento dei servizi proposti dalla struttura, cogestione di situazioni fragilità con l’equipe multiprofessionale. Referente ufficio URP. Ha lavorato presso Struttura Sanitaria Multimedica di Castellanza e Limbiate e presso il Servizio Sociale Area Anziani del Comune di Sesto San Giovanni

Programma del corso:

Come iscriversi al corso:

Scaricare e compilare la domanda di iscrizione e inviarla a info@fondazioneprogettouomo.it

All’attivazione del corso versare la prima rata della quota di partecipazione di euro 340,00 sul c/c intestato a Fondazione Progetto Uomo Onlus IBAN IT 61 J 02008 11910 000040722826 – causale “Le professioni nelle RSA” e nome del partecipante. La rata successiva di euro 330,00 sarà versata entro settembre 2024.

Termine ultimo per le iscrizioni: lunedì 18 marzo 2024

Perché iscriversi a questo corso:

  • il lavoro nelle RSA richiede una formazione specifica
  • il lavoro in RSA ha una sua peculiarità non sovrapponibile al lavoro in ospedale o sul territorio svolto dalle stesse figure professionali coinvolte
  • è necessario un aggiornamento continuo delle figure professionali che operano nelle RSA
  • i docenti sono esperti che collaborano con RSA dislocate in tutt’Italia
  • la didattica avrà un taglio operativo-esperienziale
  • la metodologia consentirà agli allievi di discutere casi in un contesto multiprofessionale che opera in Regioni diverse
  • la formazione sarà utile ai professionisti che già operano nelle RSA per implementare le loro competenze
  • la metodologia intende generare nuove conoscenze attraverso lo scambio e il confronto delle esperienze dei partecipanti
  • le RSA sono e saranno sempre più una risorsa insostituibile per gli anziani non autosufficienti con criticità che non possono essere curate in ospedale o a domicilio
  • sarà stimolato l’autoapprendimento continuo
  • il percorso è innovativo con un aggancio alle difficoltà attuali nel mondo sanitario, educativo e delle organizzazioni

Segreteria organizzativa:

dott.ssa Fiorella Vettoretto manager della formazione

telefono: 392 7735035 oppure 0437/950909

email: info@fondazioneprogettouomo.it

Modalità didattica e operativa

Corso in presenza

FREQUENZA E ATTESTATO

Frequenza obbligatoria per il rilascio dell'attestato di partecipazione 80% ore di corso. Per ottenere i crediti ECM è richiesta la frequenza del 100% delle ore di corso

Dialogo

Progetto di rete territoriale
Laboratori
Giornata di apprendimento attivo sulla continuità d'impresa e il passaggio generazionale. In collaborazione con Adhoc Consilia.
Torna in alto

SOSTIENI FONDAZIONE PROGETTO UOMO CON IL
5 PER MILLE

Sostenere la Fondazione Progetto Uomo con il 5 per mille è molto semplice: basta firmare nell’apposito riquadro, e riportare nello spazio il codice fiscale 01040310250
Le scelte di destinazione dell’8 per mille e del 5 per mille dell’IRPEF non sono in alcun modo alternative fra loro e possono, pertanto, essere espresse entrambe.